Iscriviti
 
7 Agosto 2017

L’applicazione del d.lgs. 231/2001 a reati commessi da ente con sede all’estero che svolga parzialmente attività in Italia

 

Il caso della tragedia ferroviaria di Viareggio

Prof. Giovanni Lombardo


La sentenza del Tribunale di Lucca n. 222/2017, depositata in Cancelleria il 31 luglio 2017, relativa alla tragedia ferroviaria di Viareggio, offre notevoli spunti anche in ambito di responsabilità amministrativa degli enti (d.lgs. 231/2001): sia in relazione all’analisi della natura della responsabilità e rispetto dei principi costituzionali sia in riferimento all’ambito soggettivo di applicazione del decreto a enti "stranieri”, a enti pubblici e a società partecipate dalla PA e società capogruppo, sia in merito all’applicazione dell’art. 25 septies del decreto (omicidio colposo o lesioni gravi o gravissime commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro) sia relativamente all’individuazione degli autori del reato nonché circa la nozione di interesse e vantaggio, aggiungendo anche una disamina interessante in riferimento ai ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dall'Associazione AODV231.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.


Info Esci OK